CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

1. Le illustrazioni, i disegni, gli schizzi, le misure, le dimensioni d’ingombro, i pesi, i consumi ed i rendimenti sono indicativi e non impegnano la Venditrice e le modifiche eventualmente apportate non danno diritto ad alcuna contestazione.
2. Se la vendita avviene con pagamento differito, la Venditrice si riserva il diritto della “Riserva di proprietà” prevista dagli Articoli 1523 e seguenti del Codice Civile. Se il pagamento, per contratto o per successiva modifica, viene pattuito ed effettuato totalmente o parzialmente in titoli di pagamento, non costituisce novazione ed il riservato dominio resterà integro sino all’avvenuto totale pagamento dei titoli rilasciati o degli eventuali rinnovi. Tutte le spese, quali: registrazioni, iscrizioni di riservato dominio ed altre, sono a carico dell’Acquirente.
3. I pagamenti devono essere fatti al nostro domicilio, il pagamento deve avvenire nel modo indicato nella fattura ed entro il termine stabilito. Trascorso il termine convenuto, l’ammontare della fattura sarà gravato dagli interessi legali o prescritti in contratto e noi ci riserviamo in tal caso il diritto di spiccare tratta a vista sull’Acquirente. Venendo a conoscenza che il cliente sia moroso in uno o più pagamenti ci riserviamo di chiedere l’immediato pagamento di quanto dovutoci e di chiedere garanzie prima della fornitura od eventualmente di sospendere la fornitura della merce non ancora consegnata. Non si riconosce nessun pagamento se non fatto direttamente all’Amministratore Unico od a persona munita di regolare mandato.
4. Il termine di consegna s’intende approssimativamente pattuito come essenziale mediante accettazione scritta della Venditrice ed in nessun caso da diritto all’annullamento dell’ordine.
Non si riconoscono richieste di danno a detto titolo. Non si riconoscono danni per ritardata consegna a causa di forza maggiore o di ritardata consegna da parte dei nostri fornitori.
5. La Venditrice garantisce il regolare funzionamento delle sue attrezzature nuove vendute, per un periodo di mesi dodici a partire dalla data di consegna, e usate vendute per un periodo di mesi sei sempre a partire dalla data di consegna, in virtù di tale garanzia la Venditrice s’impegna a sostituire, nel più breve tempo possibile, tutte quelle parti che risultassero difettose per qualità del materiale o cattiva lavorazione.
A norma della Risoluzione Ministeriale nr. 98967 del 16.02.1941 i pezzi da riparare o sostituire dovranno essere spediti alla sede della Venditrice accompagnati da bolla di consegna in cui si faccia esplicito e chiaro riferimento al numero e alla data della fattura di acquisto restando le spese di trasporto per la spedizione e la restituzione a carico della committente. Non verranno sostituiti o riparati tutti quei pezzi resi difettosi dall’imperizia o incuria del personale della committente, o deteriorati da cattiva manutenzione, uso irrazionale o errato montaggio effettuato dalla committente.
Qualsiasi intervento di riparazione, manutenzione o ripristino del mezzo verrà effettuato esclusivamente presso il nostro domicilio in Lizzanello.
La garanzia decade se la committente farà eseguire riparazioni, sostituzioni e manutenzioni da personale o ditte non approvate per iscritto dalla Venditrice. Sono escluse dalla garanzia: le parti elettriche, le parti in vetro, le parti in plastica, in gomma e tutte quelle parti che sono soggette a normale consumo o deterioramento. Per i materiali e parti di macchine acquistate dalla Venditrice presso fornitori italiani o esteri, valgono le clausole di garanzia fornite dagli stessi. Per le sostituzioni e riparazioni effettuate durante il periodo di garanzia, la manodopera e le trasferte sono a carico del committente. E’ escluso ogni altro indennizzo o risarcimento dipendente da inazione della macchina e qualsiasi altro danno diretto o indiretto.
6. Sino a che il pagamento non sarà completamente effettuato , la merce suddetta resta di assoluta proprietà della Venditrice e non potrà essere ceduta per qualsiasi titolo a terzi, né asportata dall’esercizio senza autorizzazione scritta.
7. Qualora non Vi venissero rilasciati titoli cambiari a garanzia del pagamento dilazionato, Vi autorizzo a spiccare tratta su di me per il saldo completo della fornitura.Le tratte accettate od altri titoli rilasciatiVi a garanzia del pagamento, anche se dati successivamente, non costituiscono novazione e non spostano la competenza territoriale agli effetti del foro in quanto essi costituiscono solo garanzia e modalità del pagamento dilazionato.
8. Detta ordinanza è subordinata alla disponibilità delle ditte costruttrici ed alla possibilità che queste hanno di potersi procurare le materie prime, macchinari ed accessori occorrenti all’approntamento della fornitura. I termini di consegna non sono quindi impegnativi e l’eventuale ritardo non può costituire motivo di annullamento o rivalsa qualsiasi.
9. In caso di risoluzione del contratto per fatto o colpa mia, spetterà alla Venditrice una somma pari al 35 per cento sull’importo totale della fornitura a titolo di mancato utile lordo, salvo i maggiori danni, compreso quello del deprezzamento delle macchine vendute. Ciò ai sensi dell’art. 1382 del Codice Civile.
10. Per nessun motivo o contestazione potrò sospendere i pagamenti . Nel caso di mia insolvenza anche in una sola rata, Voi avrete il diritto di esigere il pagamento in una sola volta dell’intero residuo, come pure in difetto, di ritirare il macchinario o rivendicarlo, se necessario, obbligandomi di farvene immediata restituzione a semplice Vostra domanda, e restando inteso che le somme già versate, oltre le rate arretrate, sono a Voi dovute quali rimborso per svalutazione, deperimento, danni e rifusioni, provvigioni e spese, salvo rivalsa per maggiori deterioramenti.
11. Qualora le macchine, non ancora interamente pagate, fossero oggetto di atti cautelativi od esecutivi richiesti da terzi, dovrò darne a Voi pronta comunicazione a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, entro due giorni dal praticato atto, dopo essermi anche accertato che l’Ufficiale precedente abbia inserito a verbale la mia dichiarazione affermante la Vostra RISERVA DI PROPRIETA’ sulle macchine, per le quali sono comunque sempre responsabile nel senso più lato.
12. La merce viaggia a mio rischio e pericolo. Eventuali reclami non saranno validi trascorsi otto giorni dall’arrivo.
13. Vi esonero da ogni responsabilità e risarcimento per qualsiasi danno dipendente dalla fornitura e dall’uso delle macchine, come pure per eventuali ritardi nella consegna. I termini della quale sono approssimativi.
14. Non sono valide intese verbali od altre non indicate nella presente, se non da Voi confermate per iscritto. Prendo atto che i Vostri incaricati non possono modificare la presente, né impegnarVi, e che non sono autorizzati ad effettuare incassi per Vostro conto, ad eccezione dell’anticipo, della rata consegna, dell’I.V.A. e costo effetti.
15. Si precisa che sono a mio carico, oltre l’I.V.A. anche gli interessi avanti precisati.
16. Nessuna pattuizione verbale precedente, contemporanea, diversa o contraria a quelle contenute nelle presenti “Condizioni generali di vendita” avrà alcun valore.
17. Il committente, con l’atto della sottoscrizione, accetta le sottoscritte condizioni di vendita, conferma il proprio codice fiscale e il proprio numero di partita I.V.A. nella sua integrità ed esattezza, impegnandosi fin da ora a comunicare tempestivamente alla FT Autonegozi eventuali inesattezze o variazioni. Il committente s’impegna altresì a comunicare il proprio codice fiscale e/o il proprio numero di partita I.V.A. qualora al momento dell’ordinazione non ne fosse ancora provvisto. In caso contrario, il committente assume ogni responsabilità di legge e relative sanzioni sollevando la FT Autonegozi per tutti i danni che dovessero derivare alla stessa.
18. Per ogni contestazione sarà competente il Foro di Lecce.